martedì 14 dicembre 2010

Dal sito: makj.jimdo.com

Padre Kosmas (al centro della foto) a Makij il 1 gennaio 2004

Ricordandoci della dormizione del servo di Dio e nostro fratello epirota, Kosmas monaco aghiorita, avvenuta il 12 dicembre di quest’anno (nella sua kalive nel deserto di Kapsala al Monte Athos), ora che riposa nella terra dei viventi, nella comunione dei santi, preghiamo Cristo che per le sue preghiere abbia pietà e ci salvi. 
Eonìa su i mnìmi axiomakàriste ke aìmniste adhelfè imòn. Amìn! 
I përjetshëm qoftë kujti­mi yt, o i lumturi dhe i për kujtuari vëllau ynë. Amìn. 
Eterna la tua memoria, fratello nostro indimenticabile Kosmas e degno della beatitudine. Amìn
 
 
DETTI DI PADRE KOSMAS AGHIORITA - 1
 

1. Vuoi vedere un grande miracolo? Quando vedi un uomo veramente umile: ecco il miracolo.
 
2. Bisogna sostituire allo spirito della potenza, la potenza dello Spirito.
 
3. Non bisogna dare libertà ai nemici della libertà.
 
4. Nihil amatun quim praecognitum.
 
5. La pazienza vale più dell’intelligenza.
 
6. I sogni (ancora) irrealizzati, ci tengono sempre svegli e ci fanno vivere nel futuro.
 
7. Se non ci umiliamo, Dio ci umilierà.
 
8. Meglio un ateo cristiano che un cristiano ateo.
 
9. Come fare per deporre l’uomo vecchio e far posto al nuovo? Prendete esempio dai serpenti quando cambiano pelle: strisciano urtando con violenza e dolore contro la pietra, la vecchia pelle per far posto alla nuova. Se tu vuoi dunque cambiare “pelle” ti tocca fare la stessa cosa.
 
10. Nemico del bello non è il brutto, ma il più bello.
 
11. Teologo è il (buon) ladrone crocifisso.
 
12. L’uomo è un impasto di fango e cielo.
 
13. Le vere rivoluzioni si fanno con le ali e i piedi silenziosi della colomba.
 
14. Verranno tempi in cui si sarà santi, al solo fare il segno della croce.
 
Kosmas monaco aghiorita

1 commento:

Anonimo ha detto...

Nihil amatum nisi praecognitum

Nulla è amato che non sia stato prima conosciuto

Sant'Agostino