sabato 6 febbraio 2010

.............e sempre per non dimenticare............ Arbresh prireni ka Besa e Prindvet: Orthodoksia !!!

"Gli ex ortodossi italo-greco-albanesi annessi a Roma"


Gli Uniati… conservano semplicemente l’aspetto liturgico formale e non lo spirito dell’Ortodossia, dal momento che hanno accettato di sottomettersi spiritualmente alla Chiesa di Roma. Forse il grande pubblico non percepisce la differenza tra lo spirito ortodosso e quello cattolico, ma questa differenza esiste. La Chiesa di Roma ha usato metodi e mezzi squisitamente terreni, per il proprio dominio, tanto nel passato, come testimonia la storia, quanto nel presente, come è dimostrato dalla questione uniate. Questa, in ultima analisi, consiste nel fatto che si accolgono fedeli… a patto però che riconoscono il Papa come capo della loro Chiesa. In altre parole, la stessa Chiesa cattolica mette in secondo piano lo spirito dei fedeli e da più importanza al loro inglobamento al proprio gregge. Questo metodo di pensare è sicuramente più secolarizzato, perché usa criteri secolarizzati (il solo inglobamento dei fedeli) e non spirituali (di quale fede è portatore chi è stato inglobato?). […] Concedersi alle richieste del mondo significa declassare le richieste di Dio, ma tutti sappiamo che le prescrizioni divine non sono utilitaristiche, ma vanno a favore dell'uomo proprio come le prescrizioni di un pedagogo o di un medico non hanno come scopo il loro tornaconto ma il bene di coloro che vanno ammaestrati e curati. Chi si adegua alle richieste dei malati, non conosce sufficientemente i loro interessi ed è certo, in ultima analisi, che li soddisferà provvisoriamente ma alla fine nuocerà loro. Questo sicuramente l'ha capito gran parte del popolo di Dio e per questo chiede con insistenza il ritorno alle radici.
(Intervista di Nicoletta Tiliacos al Patriarca Bartolomeo I: “Gli ostacoli al dialogo e le speranze”, nel giornale “Il Foglio” del 8 maggio 2003)


Rrënjëtë – Rrënjëtë – Rrënjëtë (Radici – Radici – Radici) !!!!
E queste radici da dove prendono l'umus per rinvigorire il corpo (tronco)?
Semplicemente dalla Fede dei Santi Padri: l’Ortodossia.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Hem... reverendo padre... non vorrei, ma devo... correggerla...
si scrive Humus , con l'H.
Poi, le ricordo che siamo in Italia, non in Albania.
Quindi, per carità, scriva in italiano.
Grazie.
Cordialmente,
Vincenzo

Padre Giovanni Capparelli (Firmozioti) ha detto...

Ma dai, Vincenzo, non sottilizziamo, importante che tu abbia capito il senso della parola, poi ...scritto senza un'acca, non casca il mondo...o no!!!!! Comunque accanto alla scritta in albanese c'è la traduzione: radici. Un errore questa volta anche tu l'hai fatto, ricordati che il blog è arberia ortodossa, dedicato alle popolazioni italo-albanesi del territorio italiano e non. Ecco perchè se qualche volta ci scappa, ben volentieri la lingua arbreshe, non casca il mondo. Ti saluto fraternamente. Grazie della correzione.

Anonimo ha detto...

Parole sante!
p. Seraphim